I SALVADANAI DELLA RICERCA SULLA SLA

 

Nuova iniziativa del gruppo ‘Amici di Daniele’ per raccogliere fondi a sostegno del progetto di ricerca tecnologica ‘ECO-ALS’, che vuole restituire ai pazienti l’autonomia nel proprio ambiente di vita quotidiana

 

 Il gruppo ‘Amici di Daniele’, già promotore di diverse manifestazioni a Castelletto Ticino e nei comuni limitrofi a sostegno della ricerca scientifica sulla SLA e di AriSLA, Fondazione italiana di ricerca sulla SLA, si attiva con una nuova iniziativa per non fermare la raccolta fondi a sostegno di un importante progetto di ricerca tecnologica  che consentirà ai pazienti affetti da SLA di poter gestire in totale autonomia la postura del lettoarticolato e della carrozzina elettrica,grazie ad un sistema eye-tracker integrato negli occhiali per la realtà aumentata.

L’associazione ha, infatti, deciso di distribuire in alcuni comuni lombardi e piemontesi dei ‘salvadanai speciali’ (di seguito al testo si riporta l’elenco dettagliato dei punti dove trovare i salvadanai) per continuare a raccogliere risorse a supporto dello studio ‘ECO-ALS’, coordinato dal dott. Christian Lunetta, neurologo presso il Centro Clinico Nemo di Milano – Fondazione Serena Onlus, in partnership con l’azienda modenese AUXILIA srl e l’Università degli Studi Milano Bicocca, grazie a cui si vuole “restituire” ai pazienti la capacità di governare il proprio corpo e l’ambiente circostante senza essere costretti a dipendere totalmente dai propri cari.

Partecipando come “Team AriSLA” alla “12H Cycling Marathon 2016”, svoltasi nel giugno scorso all’Autodromo di Monza, il gruppo ‘Amici di Daniele’ ha già contribuito a raccogliere 2.542 euro a sostegno del progetto di ricerca scientifica, grazie al programma charity “Pedala solidale” legato alla stessa maratona e promosso dalla piattaforma di fundraising ‘Rete del dono”. Fino a ottobre è possibile donare su www.retedeldono.it al progetto “In sella per vincere la SLA” per migliorare la qualità di vita delle persone con Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Con i ‘salvadanai della ricerca sulla SLA’, l’obiettivo è quello di contribuire ad arrivare a quota 10mila euro. In particolare ogni somma versata liberamente servirà a sostenere il lavoro della terapista occupazionale del Centro Clinico Nemo, che si occuperà per un anno di individuare e seguire i pazienti, la cui partecipazione sarà fondamentale per testare e validare la tecnologia.

 

Ecco la rete dove è possibile trovare il ‘salvadanaio della ricerca’

Macelleria Equina Salmoiraghi – Via Campana 29 Somma Lombardo (VA)

Auxilium Therapy Center – Via Cavuor 12, Castelletto Sopra Ticino (NO)

Studio Dentistico Esse-vi Dental – Via Marconi 12, Paruzzaro (NO)

Strobino – Piazza del Popolo, Arona

Pizzeria d’Asporto “Il Ghiottone” – Castelletto Ticino (NO)

Aquadventure Park – Strada Cavalli 18, Baveno, Verbania

“Puzzle Bar” – Piazza Matteotti, Castelletto Sopra Ticino (NO)

“Non solo edicola” – Piazza Matteotti, Castelletto Sopra Ticino (NO)

Un salvadanaio è esposto in tutte le attività che vengono organizzate dal rione “Brabbia e Buzzurri” di Castelletto Sopra Ticino (NO)