• it
  • en

News

    RACCOLTI 21 MILA EURO PER SOSTENERE LA RICERCA SULLA SLA

    Comunicato stampa

    IL CUORE DI CASTELSARDO BATTE PER LA RICERCA SULLA SLA: RACCOLTI 21 MILA EURO PER SOSTENERE LA RICERCA ITALIANA

    GRAZIE AI GIOVANI DELL’ASSOCIAZIONE “LA JOHNFRA” PER IL SESTO ANNO CONSECUTIVO RAGGIUNTO UNO STRAORDINARIO RISULTATO

    Le donazioni raccolte saranno destinate al progetto di ricerca scientifica sulla SLA “SPLICEALS” che intende valutare l’impatto della proteina FUS su una famiglia di proteine che regolano la composizione dell'RNA, allo scopo di comprendere in quale modo alterazioni di questo meccanismo siano implicate nell'insorgenza e nella progressione della SLA.

    ____________________________________________________________________

    Milano, 21 maggio 2019 – Il cuore di Castelsardo batte sempre più forte per la ricerca sulla SLA e quest’anno, grazie all'evento ‘TuttiuniticontrolaSLA’ promosso dall'Associazione ‘La Johnfra’ in sinergia con l’Amministrazione comunale di Castelsardo, sono stati raccolti oltre 21 mila euro a sostegno di Fondazione AriSLA, principale organismo in Italia a finanziare gli studi più innovativi al fine di trovare una cura efficace per questa gravissima malattia.

    Ogni anno riusciamo a fare meglio e raccogliere sempre più risorse da destinare alla ricerca sulla SLA: un risultato che ci inorgoglisce e spinge ad andare avanti nel nostro intento” ha commentato Giovanni Pintus, giovane presidente dell’Associazione ‘La Johnfra’, promotrice in sinergia con l’Amministrazione comunale di Castelsardo dell’appuntamento annuale ‘TuttiuniticontrolaSLA’ che si è svolto lo scorso 25 aprile nel borgo sardo.

    Voglio sentitamente ringraziare - ha detto Pintus - coloro che hanno contribuito in diverso modo alla riuscita dell’evento: dalle persone che hanno aderito con entusiasmo alla giornata, alla Pro Loco e Amministrazione Comunale di Castelsardo senza le quali non saremmo riusciti a realizzare la manifestazione. Ma voglio sottolineare l’impegno delle forze dell’ordine e di tutte le associazioni che hanno partecipato alla giornata (Black Events, Classe 59’, Ajo trekk, Bulli surf club, Lega navale, Centro intrecci, Rotaract Club Sassari Nord). Il nostro grazie lo rivolgiamo anche ai gruppi che hanno animato il pomeriggio, capeggiato da un grande artista come Giuliano Marongiu, con Maria Giovanna Cherchi, Laura Spano, Gentiles Karma, Tore Nieddu, i Gruppi Folk Ampuries (Valledoria), il Gruppo Folk Acuvacamus (Sassari), il Gruppo Folk Proloco (Pozzomaggiore) e le scuole di ballo  di Alghero, Bulzi, Tergu-, Trinità d'Agultu e Vignol, Santa Maria Coghinas, Viddalba e Valledoria dirette da Pierpaolo Solinas e accompagnate dal musicista Angelo Nieddu. Un ringraziamento particolare a Piero Marras, che non è voluto mancare a questa iniziativa – ha concluso Pintus - e agli artisti Creuza De Ma, Skarasound, Master Caps, Francesco Piu e I Queen in Rock”.

    Anche l’Amministrazione comunale di Castelsardo ha espresso soddisfazione per il successo dell’evento. Ancora una volta il nostro territorio ha dimostrato di voler essere al fianco dei ricercatori impegnati a contrastare la SLA – sottolinea Salvatore Suzzarellu, vicesindaco e assessore ai Servizi Scolastici, Servizi Sanitari, Politiche Sociali e Giovanili, Sport del Comune di Castelsardo –. La grande partecipazione di giovani e famiglie all’intera giornata rivela la sensibilità della nostra comunità verso alcuni temi e in particolar modo la volontà di far qualcosa di concreto per poter sostenere eventi, come ‘TuttiunicontrolaSLA’, che si pongono obiettivi importanti”.

    “Voglio esprimere uno speciale ringraziamento ai giovani dell’Associazione de ‘La Johnfra, all’Amministrazione comunale di Castelsardo e a tutti coloro che hanno partecipato alla giornata solidale - ha affermato il Direttore Scientifico di Fondazione AriSLA, Anna Ambrosini Credo che l’eccezionale risultato raggiunto anche quest’anno da ‘TuttiuniticontrolaSLA’ testimoni una bella alleanza, costruita nel tempo, tra la comunità castellanese e il mondo della ricerca, uniti da uno scopo comune. In linea con la nostra mission, intendiamo destinare le risorse raccolte ad un progetto di ricerca. Si tratta dello studio ‘SPLICEALS”, uno dei vincitori del Bando 2018, coordinato dal dott. Mauro Cozzolino, dell’Istituto di Farmacologia Traslazionale, CNR di Roma, in collaborazione con la dott.ssa Nadia D'Ambrosi, del Dipartimento di Biologia, Università di Roma Tor Vergata, e il dott. Gianluca Cestra, dell’Istituto di Biologia e Patologia Molecolare, CNR di Roma. Il progetto intende studiare l’impatto di FUS, una delle proteine coinvolte nell’insorgenza della SLA, su una famiglia di proteine implicate nella regolazione della composizione dell’RNA, molecola responsabile dell’espressione dei geni. Attraverso l’uso di modelli cellulari e di Drosophila si cercherà di comprendere in quale modo questi meccanismi siano alterati nella malattia”.

    Fondazione AriSLA, che recentemente ha lanciato il nuovo bando per finanziare l’eccellenza della ricerca scientifica sulla SLA in Italia, è nata nel 2008 per volontà di AISLA Onlus, Fondazione Cariplo, Fondazione Telethon e Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus con l’obiettivo prioritario di promuovere, sostenere e coordinare la ricerca sulla SLA, dando valore unicamente al merito scientifico. Fino ad oggi AriSLA ha investito in attività di ricerca circa 12 milioni di euro, supportando oltre 130 gruppi di ricerca su tutto il territorio nazionale.

    E’ possibile supportare AriSLA anche donando il 5X1000 quando si compila la dichiarazione dei redditi: è sufficiente inserire il codice fiscale della Fondazione 97511040152 e apporre la propria firma nel riquadro degli “Enti della ricerca scientifica o delle Università” o degli “Enti della ricerca sanitaria”.

    Read more link text

    Seminario sulla SLA giovedì 23 maggio 2019

    La Sclerosi Laterale Amiotrofica: incontro tra pazienti, clinica e il mondo della ricerca” è il titolo del seminario che si terrà a Padova nella Aula Magna del Polo Multifunzionale A. Vallisneri, via Ugo Bassi 58/B.

    Il corso, organizzato dalla Dott.ssa Tania Zaglia e dal Prof. Marco Mongillo del Dipartimento di Scienze Biomediche dell”Università di Padova si svolgerà giovedì 23 maggio 2019 dalle h 15

    Per maggiori informazioni, si prega di consultare il programma .

    Read more link text

    Novità dallo studio DDRNA&ALS

    Il progetto di ricerca “DDRNA and ALS”, finanziato da Fondazione AriSLA e coordinato da Fabrizio d’Adda di Fagagna in collaborazione con Ubaldo Gioia dell’IFOM (Istituto FIRC di Oncologia Molecolare) di Milano, si prefigge di esplorare se difetti nei meccanismi di risposta al danno del DNA (DDR - DNA Damage Response) possano giocare un ruolo nella neuro-degenerazione associata alla SLA.

     

    In studi precedenti, infatti, è stato evidenziato come i motoneuroni di pazienti affetti da SLA non riescano a riparare efficientemente i danni al DNA che progressivamente si accumulano nella cellula determinando, infine, la neuro-degenerazione. Tuttavia, i meccanismi molecolari che sottintendono all’accumulo del danno al DNA non sono stati ancora pienamente chiariti.

    In questo lavoro, recentemente pubblicato su Scientific Reports, è stato dimostrato che l'uso di una molecola utilizzata per il trattamento delle infezioni, che ha mostrato effetti benefici sulla funzione neuromuscolare in modelli murini di SLA, migliora la sintesi dei DDRNA (piccole molecole di RNA che tutelano l'integrità del DNA mettendo in allarme la cellula quando questo è danneggiato) e stimola le cellule a riparare i danni al DNA più rapidamente ed in modo più accurato.

    Il meccanismo di riduzione del danno al DNA studiato in questo lavoro potrebbe in futuro contribuire a sviluppare  nuovi trattamenti per rallentare il processo neurodegenerativo nella SLA.

    Read more link text

    The Healey Center International Prize for Innovation in ALS

    Si è aperta la Call for submission al "Healey Center International Prize for Innovation in ALS", un premio annuale che celebra l'eccellenza nella ricerca per l'avanzamento nello sviluppo si  terapie per SLA.

    Il premio è rivolto a ricercatori e team che hanno portato progressi significativi nel campo della SLA e per lo sviluppo di nuove terapie per questa malattia.

    Ulteriori informazioni in merito alla tempistica e ai criteri per la sottomissione sono disponibili al seguente link:

    https://www.massgeneral.org/als/innovationinALS.aspx 

    Read more link text

    43° VIA VAI MANIFESTAZIONE PODISTICA NON COMPETITIVA - 19 MAGGIO 2019

    Segnaliamo il 43° VIA VAI, la manifestazione podistica non competitiva che si svolgerà il 19 maggio 2019 tra le vie ed i cortili di Paina-Brugazzo, nel comune di Giussano (MB).

    L’intero ricavato della manifestazione verrà devoluto all'Associazione, Io Corro Con Giovanni, che da anni assiste economicamente i malati di SLA e le loro famiglie.

    La manifestazione propone due tipologie di percorsi: 5 o 10 km su terreno prevalentemente asfaltato. 

    Al termine della manifestazione è prevista la premiazione dei primi 3 classificati, maschili e femminili, di ogni percorso. Verrà inoltre premiato il gruppo più numeroso partecipante alla camminata.

    Per maggiori informazioni: info@iocorrocongiovanni.org 

    Read more link text

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, che permettono di tenere traccia dell’utilizzo dei siti Web da parte dell’utente e rendere più facile la navigazione. Per ulteriori informazioni, consultare la nostra Cookies policy. Cliccando sul pulsante ACCETTO l'utente acconsente all'uso dei cookies da parte del sito AriSLA. ACCETTO