News

    NUOVO AGGIORNAMENTO SUL PROGETTO ‘PROMISE’: AVVIATO IN 24 CENTRI CLINICI

    Con la seguente comunicazione si intende fornire un nuovo aggiornamento in merito all'evoluzione del progetto di ricerca clinica “PROMISE, Misfolding proteico e SLA: studio clinico randomizzato di fase II “, tra i sette vincitori della Call 2013 di Fondazione AriSLA e coordinato dal Dott. Giuseppe Lauria dell’Unità Malattie Neuromuscolari, Fondazione IRCCS – Istituto Neurologico “Carlo Besta” di Milano.

    Come precedentemente annunciato, PROMISE è stato avviato nel dicembre 2016 e vede coinvolti 25 centri italiani. Qui è possibile consultare l’elenco aggiornato dei centri.

    Si sottolinea che al momento i centri aperti sono ventiquattro:  quello collocato presso la Fondazione “Carlo Besta” di Milano, centro coordinatore del progetto, il centro SLA di Cagliari, quello dell'IRCCS Istituto Auxologico Italiano di Milano, il centro SLA presso l'Università di Modena, il centro collocato al NESMOS, Dipartimento dell'Unità di Malattie neuromuscolari dell'Ospedale Sant'Andrea e Università 'La Sapienza' di Roma, il centro SLA di Siena (Università degli studi di Siena); Neurology Unit, Dpt of Neuro-Motor Diseases, IRCCS Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia e il centro SLA dell'Università di Palermo.

    Sono stati aperti anche i centri di Mistretta in provincia di Messina (Fondazione Maugeri), quello di Napoli, quello del San Raffaele, il centro Casa di Cura Privata del Policlinico Milano, quello presso la Fondazione Maugeri di Milano e il Centro AOU Città della Salute e della Scienza di Torino. Sono stati aperti, inoltre,  il Centro di Padova, quello di Ferrara, il Centro clinico NEMO di Milano, Centro clinico NEMO SUD di Messina, il centro degli 'Spedali Civili' di Brescia e quello di Bari. Gli ultimi che si sono aggiunti all'elenco sono il secondo centro presente all'interno del Dipartimento di Neurologia dell'Università di Ferrara, quello del Dipartimento di Neurologia dell'Università di Chieti e quello di Pisa del Dipartimento di Neurologia dell'Università della città toscana. L'ultimo ad essere stato avviato è il centro SLA di Genova, Policlinico San Martino .

    Il centro indicato nell'elenco sotto la dicitura “in fase di apertura" è in attesa di finalizzare gli ultimi adempimenti di natura burocratica.

    Sarà data comunicazione, in modo tempestivo, dell’apertura dell'ultimo centro coinvolto nello studio.  Per richiedere maggiori informazioni è possibile scrivere a segreteria@arisla.org.

    SCHEDA PROGETTO

    PROMISE Misfolding proteico e SLA: studio clinico randomizzato di fase II

    Principal Investigator Giuseppe Lauria, Unità Malattie Neuromuscolari, Fondazione IRCCS – Istituto Neurologico “Carlo Besta”, Milano

    Partenariato 25 centri di ricerca sul territorio italiano

    Valore del progetto: 296.625 euro

    Ambito di ricerca: Ricerca clinica - Full Grant

    Durata 36 mesi

    OBIETTIVI DEL PROGETTO

    La Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) è una patologia neurodegenerativa con decorso ad oggi irreversibilmente fatale, causata dalla progressiva disfunzione e degenerazione dei motoneuroni. Questo si riflette in particolare nell'atrofia dei muscoli volontari e nel deficit di forza, con conseguente perdita di molteplici funzioni, fino alla compromissione delle funzioni vitali. Nel corso degli ultimi anni, studi in modelli animali hanno contribuito a comprendere un meccanismo molto importante alla base del danno cellulare e della sua progressiva diffusione ai motoneuroni. È stato infatti dimostrato che i motoneuroni affetti perdono la capacità di mantenere il fisiologico equilibrio tra la sintesi e la distruzione di proteine cellulari. Questo evento si traduce nell'accumulo di proteine non correttamente funzionanti, che innesca meccanismi in grado di danneggiare molte funzioni cellulari e di propagarsi anche nei motoneuroni circostanti.

    Lo studio PROMISE è stato disegnato per testare l’efficacia di una farmaco che agisce a questo livello nelle cellule, contrastando l’accumulo patologico di proteine e favorendo l’eliminazione delle proteine alterate. La sperimentazione clinica è stata disegnata al fine di valutare le potenzialità di questo farmaco nel rallentare il decorso della malattia.

     

    IMPATTO SULLA MALATTIA

    Le informazioni derivate da questo studio, nel caso si rivelassero positive, saranno la base necessaria per il disegno di un successivo studio di fase III di conferma. Inoltre quest’indagine potrebbe far luce su alcuni meccanismi cellulari implicati nella malattia, in particolare sulla degradazione proteica.

     

    PRECEDENTE NEWS SU PROGETTO PROMISE

    Read more link text

    MARATONA DI NEW YORK: C’ERA ANCHE ATLETA CON MAGLIA DEL ‘TEAM ARISLA’ A SOSTEGNO DELLA RICERCA SULLA SLA

    Lorella Azteni alla Maratona New York 2018MARATONA DI NEW YORK: C’ERA ANCHE ATLETA CON MAGLIA DEL ‘TEAM ARISLA’ A SOSTEGNO DELLA RICERCA SULLA SLA

    Ha corso per 42 km l’appassionata di atletica Lorella Atzeni, cinquantenne di Castelletto Sopra Ticino

    _____________________________________________________________________

    Castelletto Sopra Ticino, 5 novembre  2018 –‘È andata molto bene, sono stracontenta!’. Sono queste le prime parole con cui Lorella Azteni (in foto), atleta cinquantenne di Castelletto Sopra Ticino, descrive la sua emozione per la partecipazione alla Maratona di New York, domenica 4 novembre. C’erano, infatti, il cuore e le gambe di Lorella in mezzo agli altri 3.100 italiani che hanno corso la maratona più famosa e avvincente del mondo. Con un ottimo tempo di 3 ore e mezzo, quella di Lorella è stata davvero una bella e significativa impresa: “Correre con la maglia del ‘Team AriSLA’ a sostegno della ricerca sulla SLA è stata una emozione grandissima. Il mio impegno al fianco di questa causa continuerà anche dopo questa avventura. Invito tutti, a proprio modo, a fare altrettanto”.

    La consegna della speciale maglia a Lorella era avvenuta nei giorni scorsi da parte di Oscar Nicoletti, fondatore del ‘Team AriSLA’, gruppo composto da oltre 100 volontari indipendenti che dal 2016 corrono in bici per supportare la ricerca sulla SLA e Fondazione AriSLA, principale ente no profit in Italia che finanzia progetti di ricerca scientifica sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica, malattia neurodegenerativa gravissima, che oggi nel nostro Paese coinvolge circa 6000 persone.

    Lorella, sposata con Mauro e mamma di Francesca, ha iniziato a correre a 10 anni, età in cui ha vinto la gara cittadina di 15 km, spinta dal fratello maggiore che la accompagnava agli allenamenti. Ha raggiunto nella sua carriera di atleta diversi risultati: tra questi, ha vinto due titoli italiani nella corsa a staffetta 4x400 e ha conseguito il quinto tempo in Italia sugli 800 metri.

    Chi volesse sostenere la ricerca scientifica sulla SLA può farlo destinando una piccola donazione a Fondazione AriSLA. Sul sito www.arisla.org sono disponibili le informazioni sulle diverse modalità per supportare il lavoro dei ricercatori.

     

     

     

     

     

     

     

     

    Read more link text

    ALLA MARATONA DI NEW YORK CORRERA’ ATLETA CON MAGLIA DEL 'TEAM ARISLA'

    ALLA MARATONA DI NEW YORK CORRERA’ ATLETA CON MAGLIA DEL TEAM ARISLA

     

    Il prossimo 4 novembre l’appassionata di atletica Lorella Atzeni parteciperà alla Maratona di New York in rappresentanza del ‘Team AriSLA’ a sostegno della ricerca

    _____________________________________________________________________

                                                                                                               

    Oscar Nicoletti e Lorella Atzeni che parteciperà alla maratona di New York

    Oscar Nicoletti, fondatore del Team AriSLA, consegna la maglia a Lorella Atzeni

    Castelletto Sopra Ticino, 31 ottobre 2018 – Lorella Azteni, cinquantenne di Castelletto Sopra Ticino, è pronta a partire domani per New York per partecipare alla maratona più conosciuta e partecipata al mondo: la maratona che andrà in scena domenica 4 novembre tra le vie della Grande Mela. La sua sarà una partecipazione speciale. Lorella indosserà la maglia del ‘Team AriSLA’, ungruppo composto da oltre 100 volontari indipendenti che dal 2016 corrono in bici per supportare la ricerca sulla SLA e Fondazione AriSLA, principale ente no profit in Italia che finanzia progetti di ricerca scientifica sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica, malattia neurodegenerativa gravissima, che oggi nel nostro Paese coinvolge circa 6000 persone.

     

    Sono molto emozionata di correre con questa maglia – commenta Lorella – e di dare così il mio contributo a sensibilizzare su un tema importante come la ricerca sulla SLA. Avevo un amico, Daniele, che si è ammalato di questa gravissima malattia e a New York correrò anche per lui”.

     

    Lorella, sposata con Mauro e mamma di Francesca, ha iniziato a correre a 10 anni, età in cui ha vinto la gara cittadina di 15 km, spinta dal fratello maggiore che la accompagnava agli allenamenti. Ha raggiunto nella sua carriera di atleta diversi risultati: tra questi, ha vinto due titoli italiani nella corsa a staffetta 4x400 e ha conseguito il quinto tempo in Italia sugli 800 metri.

    Chi volesse correre simbolicamente al fianco di Lorella, sostenendo la ricerca scientifica sulla SLA, può farlo destinando una piccola donazione a Fondazione AriSLA. Sul sito www.arisla.org sono disponibili le informazioni sulle diverse modalità per supportare il lavoro dei ricercatori.

    Nei giorni scorsi la maglia del ‘Team AriSLA’ è stata consegnata a Lorella dal fondatore del Team, Oscar Nicoletti.

     

    Read more link text

    COMUNICAZIONE DI SERVIZIO: CHIUSURA UFFICI DI ARISLA 1 E 2 NOVEMBRE 2018

    Fondazione AriSLA comunica che gli uffici in via Poerio 14, Milano, saranno chiusi nelle giornate di giovedì 1 e venerdì 2 novembre 2018. Gli uffici riapriranno regolarmente lunedì 5 novembre, dalle 9 alle 17.

     

    Read more link text

    GRAZIE ALLA ‘GRANFONDO DEL LAGO MAGGIORE’ NUOVE RISORSE A SOSTEGNO DELLA RICERCA SULLA SLA

    Justine Mattera alla Granfondo Lago MaggioreGemini Team con Justine MatteraFoto generica Granfondo_1

     

    Sabato 20 ottobre alle ore 11, presso l’aula consigliare del comune di Castelletto Sopra Ticino, si terrà la conferenza stampa per annunciare la cifra raccolta grazie all’evento sportivo e destinata a Fondazione AriSLA

    ________________________________

     Milano, 16 ottobre 2018 – Sabato 20 ottobre, alle ore 11, presso l’aula consigliare del comune di Castelletto Sopra Ticino (Piazza Fratelli Cervi, 5) si terrà la conferenza stampa per annunciare la cifra raccolta a sostegno della ricerca scientifica sulla SLA grazie alla ‘1^ Granfondo del Lago Maggiore’: primo evento di ciclismo, svoltosi lo scorso 17 giugno, dedicato unicamente a raccogliere nuove risorse da destinare a supporto di Fondazione AriSLA. Quest’ultima rappresenta il principale ente no profit che opera in Italia per finanziare gli studi più validi e innovativi al fine di raggiungere al più presto una cura efficace per la SLA, malattia gravissima che oggi in Italia colpisce circa 6000 persone.

    In conferenza stampa interverranno il sindaco di Castelletto Sopra Ticino e Presidente della provincia di Novara Matteo Besozzi, l’assessore allo Sport Vito Di Luca,  il Presidente della Società Ciclistica Castellettese Gabriella Ambrosi e il Segretario Generale di Fondazione AriSLA Luca Munari.  E’ previsto inoltre l’intervento di Oscar Nicoletti, castellettese da anni impegnato nella organizzazione di eventi sul territorio per sensibilizzare sull’importanza di sostenere la ricerca scientifica, promotore della ‘Granfondo del Lago Maggiore’ e fondatore del ‘Team AriSLA’, gruppo composto da oltre 100 volontari indipendenti che dal 2016 corre in bici per supportare la ricerca sulla SLA.

    Ospite d’eccezione della conferenza sarà il volto televisivo Justine Mattera, che ha partecipato all’evento sportivo e che da tempoha sposato la mission della Fondazione, gareggiando in diverse competizioni con il Team AriSLA.

    L’incontro sarà moderato da Giacomo Bogogna.

    Sito evento http://www.granfondolagomaggiore.it/

     

    Read more link text

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, che permettono di tenere traccia dell’utilizzo dei siti Web da parte dell’utente e rendere più facile la navigazione. Per ulteriori informazioni, consultare la nostra Cookies policy. Cliccando sul pulsante ACCETTO l'utente acconsente all'uso dei cookies da parte del sito AriSLA. ACCETTO