5X1000

banner-#02LA CAMPAGNA 2018 ‘FAI FIORIRE LA RICERCA’.  Per portare risultati, la ricerca scientifica ha bisogno di ingenti risorse.  Per questo la scelta per il 5×1000 da parte del contribuente può cambiare la vita di molte persone malate e delle loro famiglie.

La nostra campagna 2018 dedicata al 5×1000 parte dall’immagine particolarmente suggestiva dell’opera ‘The Net4’ dell’artista ‘Aqua Aura’ che rappresenta un motoneurone, la cellula principalmente colpita dalla SLA, che riprende vita e fiorisce.

Un’immagine che ben identifica lo spirito di fiducia con cui AriSLA mette in atto la sua mission e che costituisce l’obiettivo degli studi dei ricercatori, impegnati nel trovare una cura efficace contro la SLA.

L’artista ‘Aqua Aura’ ha donato la sua opera a Fondazione AriSLA, testimoniando che ognuno può contribuire, con un gesto, a sostenere la ricerca.

PERCHE’ IL 5X1000 A FONDAZIONE ARISLA. Perché la SLA rimane ancora una malattia gravissima e, nonostante la ricerca scientifica abbia raggiunto importanti risultati, non esiste una cura efficace per contrastarla. E grazie all’aiuto di tutti AriSLA – Fondazione Italiana di ricerca per la Sclerosi Laterale Amiotrofica può continuare a supportare il prezioso lavoro dei ricercatori italiani, impegnati a individuare le cause della malattia e a sperimentare nuovi trattamenti di cura. La SLA è una malattia rara neurodegenerativa che porta alla paralisi progressiva di tutta la muscolatura volontaria: nel tempo immobilizza, impedisce di comunicare, fino a compromettere le funzioni vitali, ma non la capacità di provare emozioni e, nella maggior parte dei casi, lascia intatte le abilità cognitive. In Italia sono 6000 le persone malate di SLA e investire nella ricerca scientifica significa  dare speranza per un futuro senza la malattia.

COSA STIAMO FACENDO. Grazie al sostegno del 5×1000 AriSLA ha potuto finanziare in questi anni i progetti di ricerca che hanno contribuito alla scoperta di cinque dei geni coinvolti nelle cause della patologia e supportare altri due studi attualmente in corso: il primo è finalizzato a testare l’efficacia di un farmaco per rallentarne il decorso; il secondo si pone l’obiettivo di approfondire le conoscenze sul ruolo di una proteina negli eventi che scatenano la malattia.

COSA PUOI FARE TU. Grazie al tuo 5×1000 contribuirai a sostenere i ricercatori che risulteranno vincitori della “Call for Projects 2018” e che si porranno l’obiettivo di aggiungere nuovi tasselli alla conoscenza della malattia, traslando efficacemente  i risultati della ricerca dal laboratorio alle persone con SLA e migliorarne la qualità di vita. Dal 2009 ad oggi, grazie al sostegno dei quattro Soci Fondatori (AISLA Onlus, Fondazione Cariplo, Fondazione Telethon e Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus) e alle donazioni ricevute, AriSLA ha potuto investire oltre 11,4 milioni di euro in attività di ricerca, ha sostenuto 68 progetti di ricerca scientifica di base, traslazionale, clinica e tecnologica ed è stata al fianco di oltre 260 ricercatori italiani, offrendo servizi e strumenti a supporto del loro impegno quotidiano.

COME FARE A DONARE IL TUO 5X1000

Donare la quota relativa al 5 per mille è molto semplice.

Quando si compila la dichiarazione dei redditi ogni contribuente può destinare la quota del 5 per mille dell’IRPEF inserendo il codice Fiscale della Fondazione: 97511040152 e apponendo la propria firma nel riquadro degli “Enti della ricerca scientifica o delle Università” o degli “Enti della ricerca sanitaria” che si trova nei seguenti modelli:

  • UNICO: lo presentano i titolari di redditi di impresa e di lavoro autonomo per i quali è richiesta l’apertura di una partita IVA.
  • 730: è il modello riservato ai dipendenti e ai pensionati, in caso di dichiarazione dei redditi non troppo complessa.
  • CU/Certificazione unica: i soggetti che non sono tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi possono comunque indicare la propria scelta relativa al 5 per mille tramite una apposita scheda allegata direttamente al CU.

Occorre ricordare che è possibile destinare il proprio 5 per mille a un solo beneficiario, indicandone il relativo codice fiscale. I codici fiscali degli enti ammessi al beneficio sono consultabili negli elenchi resi pubblici dall’Agenzia delle Entrate.

Il 5×1000 è la misura fiscale introdotta dal governo italiano con un decreto del 20 gennaio 2006 atto a sostenere gli enti di utilità sociale e consente ai contribuenti di destinare una parte del loro imponibile Irpef (pari allo 0,5% delle imposte sul reddito delle persone fisiche) come contributo di solidarietà a una organizzazione non profit.

Spetta al Governo destinare una parte dell’imposta dovuta dal contribuente per scopi di solidarietà.

 730_2015_modelli_grande-1024x787

I NUMERI DEL 5X1000 DI ARISLA

Le donazioni effettuate dal 2010 al 2013 hanno contribuito a supportare la ricerca di base, fondamentale per individuare i meccanismi di esordio della malattia. Grazie anche al tuo 5×1000, infatti, i nostri ricercatori hanno scoperto quattro dei geni che causano la SLA: il gene Profilina-1 con il progetto EXOMEFALS, i geni TUBalpha e TBK1 con il progetto NOVALS e nel 2016 è stato scoperto NEK1.

Le donazioni effettuate nel 2014 stanno contribuendo a sostenere il progetto PROMISE, trial clinico che vede il coinvolgimento di una rete nazionale di 25 centri.

Le donazioni effettuate nel 2015 stanno contribuendo a sostenere il progetto CHRONOS, Full gGant di ricerca traslazionale che si pone l’obiettivo di approfondire le conoscenze sul ruolo della proteina TDP-43 negli eventi che scatenano la malattia.

Le donazioni effettuate nel 2016 sono destinate al progetto SCM-ALS, Full grant di ricerca clinica che si propone di valutare per la prima volta il metabolismo del midollo spinale nei pazienti affetti da SLA e per tale scopo sarà realizzato un nuovo software capace di riconoscere in modo automatico il canale spinale e di individuare al suo interno il midollo spinale, partendo dalle immagini ottenute mediante Tomografia ad Emissione di Positroni (PET) grazie all’utilizzo di un apposito tracciante.

Le donazioni effettuate nel 2017 sono destinate al progetto SUMALS, Full Grant di ricerca di base, che si propone di esplorare il ruolo della SUMOilazione, che ha diverse azioni nella regolazione della funzionalità e nella localizzazione delle proteine bersaglio e, nel caso specifico, nell’aggregazione della  proteina TDP-43, caratteristica comune di molte forme sporadiche e familiari di SLA.

In sette anni 19.761 persone hanno scelto di destinare il loro 5×1000 ad AriSLA per un contributo complessivo totale alla ricerca di € 864.890,10.

 

Anno Valore donazione N. Contribuenti
2011 95.672,71 1994
2012 134.077,17 3449
2013 113.123,48 2749
2014 89.985,56 2264
2015 98.301,25 2729
2016 166.071,46 3197
2017 167.656,67 3027
Totali 864.890,10 19.761

GRAZIE!

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, che permettono di tenere traccia dell’utilizzo dei siti Web da parte dell’utente e rendere più facile la navigazione. Per ulteriori informazioni, consultare la nostra Cookies policy. Cliccando sul pulsante ACCETTO l'utente acconsente all'uso dei cookies da parte del sito AriSLA. ACCETTO