Testimoni di speranza

TESTIMONI DI SPERANZA

In questa pagina vogliamo raccontare le storie dei nostri ‘Testimoni di speranza’, coloro che hanno deciso di credere nella ricerca scientifica e di sostenerla con entusiasmo, impegno e determinazione, con l’obiettivo di migliorare la vita delle persone con SLA e contribuire a costruire un futuro senza questa malattia.

Per noi i  ‘Testimoni di speranza’ sono i familiari e gli amici di chi è stato colpito dalla SLA e che, con modi diversi, offrono un contributo prezioso affinché la ricerca vada avanti. Sono i ricercatori che ogni giorno spendono tutte le loro energie per scoprire nuovi tasselli del complesso puzzle che è la SLA e arrivare al più presto ad una cura.

Sono tutti coloro che hanno ‘speranza’ nella ricerca, quale unico strumento capace di dare risposte a chi ogni giorno convive con la malattia.

Le loro storie

 

  • Alessandro, Elena e Federico Spada
Famiglia Spada

Guarda il video di Alessandro, Elena e Federico Spada a sostegno della ricerca sulla SLA

Alessandro, Elena e Federico Spada sono testimoni di speranza. Hanno conosciuto la SLA da vicino: il loro padre, Massimiliano Spada, fondatore e Presidente dell’azienda VRV, si è ammalato nel 2014. Dopo la sua scomparsa, i figli e la moglie Marisa hanno deciso di pubblicare in suo ricordo il libro ‘Matricola 264, Storia di un Martinin’ che ripercorre l’emozionante storia della sua vita. L’intero ricavato del libro sarà devoluto dalla famiglia Spada a sostegno della ricerca scientifica sulla SLA. Oggi Alessandro, Elena e Federico Spada sono al fianco di AriSLA anche per la campagna 5X1000, con la consapevolezza che ogni contributo è fondamentale per sostenere il lavoro dei ricercatori e trovare nuove risposte sulla SLA. Per maggiori info sul libro, leggi la news  o contatta segreteria@arisla.org. Scopri qui come donare il 5X1000.