SLA Global Day, AriSLA annuncia a novembre il Convegno scientifico per presentare le novità della ricerca sulla SLA

COMUNICATO STAMPA

Presidente Melazzini: “Ci impegniamo perché il patrimonio di conoscenze si arricchisca e porti a risposte concrete per i pazienti”

_____________________________________________________________________

Milano, 20 giugno 2022 – AriSLA, Fondazione italiana di ricerca sulla SLA, aderisce allo ‘SLA GLOBAL DAY’, che si celebra dal 1997 il 21 giugno in tutto il mondo, offrendo un quadro della ricerca italiana sulla SLA, attraverso un’analisi dei dati raccolti in oltre 10 anni di finanziamento di progetti scientifici di eccellenza in tale ambito. E coglie questa significativa giornata per annunciare che, dopo due anni di sospensione a causa della pandemia, torna ad organizzare in presenza il Convegno scientifico sulla SLA, che si terrà a Milano il 3 e 4 novembre 2022.

 IL PRESIDENTE MELAZZINI: ‘IL CONVEGNO ARISLA SARA’ OCCASIONE PER PRESENTARE LE NOVITA’ DELLA RICERCA. LA NOSTRA ANALISI FOTOGRAFA FORTE MOTIVAZIONE DELLA COMUNITA’ SCIENTIFICA’

“Siamo molto felici di annunciare che stiamo lavorando all’edizione 2022 del Convegno scientifico AriSLA, finalmente in presenza, dopo la pausa dovuta all’emergenza sanitaria. Da sempre è stato un’occasione di confronto e aggiornamento molto attesa dalla comunità scientifica e oggi percepiamo ancora di più l’esigenza di condividere le novità che riguardano la ricerca sulla SLA e aprire un confronto su quelle più promettenti afferma il Presidente di AriSLA, Mario Melazzini (in foto) – Le analisi effettuate sulla ricerca scientifica sostenuta dalla Fondazione ci confermano un quadro incoraggiante: la comunità scientifica italiana è fortemente motivata nel trovare soluzioni terapeutiche, sono numerosi i giovani che si dedicano allo studio della SLA e tanti coloro che, grazie ad un finanziamento AriSLA, vengono incoraggiati a iniziare e a continuare a lavorare su questa malattia . In occasione dello SLA Global Day, vogliamo ribadire il nostro impegno per garantire che questo patrimonio di conoscenza continui ad arricchirsi e possa portare a risposte concrete per i pazienti”.

COSA EMERGE DALLA RICERCA FINANZIATA – Dal 2009 ad oggi AriSLA ha investito 14,1 milioni di euro in attività di ricerca, finanziando 92 progetti in diversi ambiti di ricerca, (base, preclinica e traslazionale, clinica e tecnologica), di cui 18 attualmente in corso, e supportando 139 ricercatori selezionati attraverso l’emissione di 14 bandi competitivi (la selezione del 15° bando è in corso). Negli anni il costante finanziamento di AriSLA di nuovi progetti, in particolar modo dei ‘Pilot Grant’, ovvero di studi con ipotesi di ricerca molto originali e innovative, ha permesso di avvicinare nuovi ricercatori allo studio della SLA, anche molto giovani: il 57% dei coordinatori dei Pilot Grant, infatti, non si era mai occupato prima di SLA e il 33% di loro aveva meno di 40 anni al momento del finanziamento. Tra i dati raccolti emerge che numerosi ricercatori hanno potuto dare continuità alla loro ricerca, producendo risultati che hanno consentito di ottenere fondi anche da altri enti, pubblici o privati, nazionali o internazionali. Inoltre, l’aver ricevuto un grant AriSLA ha consentito di promuovere la collaborazione tra scienziati: l’85% degli articoli originali pubblicati da ricercatori AriSLA sono derivati da collaborazioni internazionali o nazionali per la maggior parte guidate proprio da loro.

L’ORIENTAMENTO DELLA RICERCA AriSLA – Dagli studi finanziati da AriSLA sono derivate 340 pubblicazioni fonte Web of Science, periodo 2010 – maggio 2022), un dato che conferma come questi risultati abbiano contribuito a costruire conoscenza scientifica a livello internazionale, fornendo la base per altri studi. Il riconoscimento da parte della comunità internazionale dei risultati conseguiti è evidenziato anche da analisi bibliometriche basate su algoritmi sviluppati dai National Institutes of Health (NIH) americani che posizionano il 67% delle pubblicazioni AriSLA tra gli articoli ad alto impatto nell’area scientifica di riferimento.  Dall’osservazione dei risultati dei progetti finanziati da AriSLA emerge che questi sono concentrati principalmente sullo studio dei meccanismi molecolari, tuttavia è stata rilevata una progressione interessante verso la ricerca preclinica più avanzata e la traslazionalità nella clinica.

IN CORSO LA SELEZIONE DEL BANDO ARISLA 2022 – Chiuso lo scorso 5 maggio, il Bando AriSLA 2022 ha raccolto 85 candidature, confermando il forte interesse della comunità scientifica italiana a studiare la SLA.  Potevano partecipare al Bando i ricercatori di Università italiane e di istituti di ricerca pubblici e privati italiani non profit e presentare due tipologie di progetti, “Pilot Grant” o “Full Grant”. I primi sono hanno con lo scopo di testare proposte molto innovative e confermarne la validità, i secondi sono progetti che sviluppano ambiti di studio promettenti, già fondati su solide basi preliminari. Entrambe le categorie di progetti potevano applicare nelle aree di ricerca di base, preclinica o clinica osservazionale. In questo momento è in corso il processo di selezione, affidato ad una commissione scientifica composta da un panel di esperti internazionali che valuterà le proposte in forma anonima ed indipendente, così da assicurare trasparenza e valorizzazione del merito scientifico. Questa modalità adottata da AriSLA è in linea con i migliori standard delle agenzie che finanziano ricerca scientifica. La conclusione del processo di valutazione è prevista entro la fine del 2022.

DONAZIONI 5X1000 CONTRIBUIRANNO A SUPPORTARE I NUOVI PROGETTI DI RICERCA – La ricerca scientifica sulla SLA ha bisogno di ogni supporto per essere sviluppata. E anche le donazioni raccolte grazie a chi aderirà alla campagna 5X1000 contribuiranno a sostenere nuovi progetti di ricerca. Per destinare il 5X1000 ad AriSLA è sufficiente apporre la propria firma nella dichiarazione dei redditi nel riquadro riservato a “Finanziamento della ricerca scientifica e della Università” o a “Finanziamento della ricerca sanitaria” e inserire il codice fiscale di Fondazione Italiana di Ricerca per la SLA 97511040152. 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, che permettono di tenere traccia dell’utilizzo dei siti Web da parte dell’utente e rendere più facile la navigazione. Per ulteriori informazioni, consultare la nostra Cookies policy. Cliccando sul pulsante ACCETTO l'utente acconsente all'uso dei cookies da parte del sito AriSLA. ACCETTO