Webinar AriSLA: video messaggio del Prof. Stanley H. Appel sulle prospettive della ricerca clinica

Nel suo video contributo, trasmesso durante il webinar AriSLA di dicembre 2021 ‘SLA: la ricerca, le sfide di oggi e gli scenari futuri’,  il Prof. Stanley H. Appel, Direttore del Dipartimento di Neurologia dello Houston Methodist Hospital di Houston (USA), membro del Comitato di indirizzo scientifico di AriSLA ha condiviso una panoramica dei filoni di ricerca clinica più promettenti. Innanzitutto, sulla neuroinfiammazione, ambito di ricerca su cui da anni si concentrano i suoi studi.

‘Fino a poco tempo fa, si pensava che la neuroinfiammazione fosse solo una conseguenza della SLA, oggi sappiamo che è un fattore determinante della sua progressione’. Appel ha spiegato che il lavoro del suo gruppo di ricerca si è concentrato sull’individuazione di cellule in grado di regolare il processo infiammatorio e, in particolare, sul ruolo dei linfociti T regolatori, un sottotipo di linfociti T.

Risultati importanti arrivano anche dalla ricerca sulla terapia genica, dove gli approcci più interessanti riguardano gli oligonucleotidi antisenso, o i vettori virali, che contengono le sequenze dell’mRNA che possono spegnere i geni che esprimono proteine mutate, come SOD1 o C9ORF72, che sono causa di reazioni intracellulari che determinano tossicità e degenerazione della cellula neuronale. Per Appel ‘siamo in una fase in cui la ricerca non solo dà speranza, ma mostra opportunità terapeutiche concrete. Un percorso al quale AriSLA sta offrendo un importante contributo’.

Guarda il suo video contributo

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, che permettono di tenere traccia dell’utilizzo dei siti Web da parte dell’utente e rendere più facile la navigazione. Per ulteriori informazioni, consultare la nostra Cookies policy. Cliccando sul pulsante ACCETTO l'utente acconsente all'uso dei cookies da parte del sito AriSLA. ACCETTO