• Italiano
  • Inglese

L’Associazione ‘Io Corro con Giovanni’ rafforza il sostegno alla ricerca: donati 30mila euro per adottare il progetto ‘AZYGOS 2.0’

Si rafforza l’alleanza tra Fondazione AriSLA e  ‘Io Corro con Giovanni’, l’Associazione nata in ricordo di Giovanni Longoni, painese malato di SLA, a sostegno della ricerca scientifica sulla SLA.

L’Associazione ha, infatti, deciso di destinare una donazione di 30mila euro per adottare parzialmente il progetto di ricerca clinica ‘AZYGOS 2.0’, coordinato dal Prof. Nicola Ticozzi, dell’IRCCS Istituto Auxologico Italiano, Milano; Università degli Studi di Milano, e con partner il Prof. Andrea Calvo dell’AOU Città della Salute e della Scienza di Torino; Dipartimento di Neuroscienze ‘Rita Levi Montalcini’, Università degli Studi di Torino.

Il progetto di ricerca, selezionato con il Bando AriSLA 2020, dal valore complessivo di 236.800 €, mira a identificare dei nuovi geni recessivi (cioè che determinano la comparsa della SLA solo quando un soggetto eredita mutazioni geniche identiche da entrambi i genitori), analizzando un gruppo di pazienti con SLA i cui genitori siano cugini di primo o di secondo grado, al fine di comprendere come le mutazioni individuate contribuiscano a causare la morte dei motoneuroni, che sono le cellule principalmente colpite dalla malattia.  

“Siamo davvero felici di poter continuare a sostenere la ricerca scientifica sulla SLA – ha commentato il Presidente dell’Associazione ‘Io Corro con Giovanni’, Gilberto Colombo – perché crediamo sia la strada più efficace che possa portare a raggiungere risultati concreti e sicuri per le persone che lottano contro questa malattia. Da anni operiamo e promuoviamo iniziative, superando anche le difficoltà dovute al Covid-19, per poter rinnovare il nostro impegno a supporto di realtà importanti come Fondazione AriSLA, che attraverso i suoi Bandi individua progetti di altissima qualità come ‘AZYGOS 2.0’”.

“Siamo sinceramente grati all’Associazione ‘Io Corro con Giovanni’ per questa ultima donazione – ha sottolineato il Presidente di Fondazione AriSLA, Mario Melazzini – che rafforza una partnership nata già diversi anni fa e che continua a rinnovarsi condividendo la fiducia nella ricerca. Il nostro massimo impegno è garantire che ogni donazione ricevuta sia indirizzata a supporto degli studi scientifici selezionati. Solo grazie alla ricerca possiamo aggiungere nuova conoscenza sulla malattia e identificare gli strumenti per sconfiggerla. Andiamo avanti, uniti, perché insieme possiamo costruire un futuro senza SLA”.

 

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, che permettono di tenere traccia dell’utilizzo dei siti Web da parte dell’utente e rendere più facile la navigazione. Per ulteriori informazioni, consultare la nostra Cookies policy. Cliccando sul pulsante ACCETTO l'utente acconsente all'uso dei cookies da parte del sito AriSLA. ACCETTO