• Italiano
  • Inglese

Online il ‘Book AriSLA 2021’: il racconto di un anno al fianco dei ricercatori

 

Questa è l’undicesima edizione del  “Book AriSLA”, uno strumento con cui illustriamo ogni anno l’attività istituzionale di supporto alla ricerca, i risultati raggiunti dai progetti finanziati, rendiamo conto in maniera trasparente dell’investimento dei fondi , descriviamo le attività di comunicazione e divulgazione scientifica e le azioni di raccolta fondi.

Quella che leggerete è la versione digitale realizzata per essere il più fruibile possibile e ottimizzata per la lettura da pc e tablet. Perché continuiamo a credere nell’importanza di innovare e soprattutto di divulgare la ricerca, mantenendo un costante dialogo con i nostri interlocutori, ricercatori, pazienti, istituzioni, aziende e  associazioni, convinti che insieme possiamo raggiungere importanti  traguardi. 

 
L’editoriale del Presidente di AriSLA Mario Melazzini: “Guardiamo al domani con inguaribile ottimismo”

“Ripercorro il nostro 2021 e vedo un anno fatto di lavoro, impegno e risultati. Un anno in cui la convivenza con l’emergenza sanitaria da Covid-19 ci ha ulteriormente spinti ad affermare la volontà di non piegarci alle difficoltà contingenti e a rafforzare la nostra azione per consentire alla ricerca d’eccellenza sulla SLA di compiere nuovi passi in avanti.

Abbiamo confermato il nostro Bando annuale per finanziare nuovi studi, sia di carattere esplorativo (Pilot Grant) che con idee progettuali più articolate e caratterizzate da un solido razionale scientifico (Full Grant), capaci di intervenire su aree di ricerca diversificate (base, preclinica e clinica osservazionale) con l’obiettivo di colpire la SLA su più fronti. Sono state ben 102 le proposte presentate.

Un numero significativo che testimonia quanto sia alto l’interesse da parte
della comunità scientifica italiana a studiare la SLA e a impegnarsi per trovare nuove soluzioni terapeutiche. La selezione dei progetti migliori è avvenuta attraverso un processo di revisione molto rigoroso, adottato da AriSLA sin dall’inizio della sua attività e considerato tra i migliori al mondo. Il metodo di valutazione di peer review punta a ridurre al minimo il rischio di conflitti di interesse, assegnando i progetti da valutare a colleghi esperti riconosciuti a livello internazionale.

Al termine del processo, sono stati individuati 7 progetti di ricerca, su cui investiremo circa 875mila €. Si tratta di studi molto innovativi, che consentiranno di ampliare la conoscenza su meccanismi ancora poco esplorati, legati all’insorgenza della neurodegenerazione e della neuroinfiammazione. A parlarne sono stati gli stessi responsabili dei progetti in occasione del webinar AriSLA, svoltosi a dicembre e promosso con l’obiettivo di porre l’attenzione sugli sviluppi della ricerca scientifica e
aprire un confronto sulle prospettive della clinica. Temi che si sono confermati di rilevante interesse: in poche ore la diretta ha registrato più di 260mila visualizzazioni.

Da tempo lo sosteniamo: mettere a patrimonio comune la conoscenza genera nuova conoscenza

-> Continua a leggere l’editoriale del Presidente 

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, che permettono di tenere traccia dell’utilizzo dei siti Web da parte dell’utente e rendere più facile la navigazione. Per ulteriori informazioni, consultare la nostra Cookies policy. Cliccando sul pulsante ACCETTO l'utente acconsente all'uso dei cookies da parte del sito AriSLA. ACCETTO