• Italiano
  • Inglese

News

    CHIUSO IL BANDO ARISLA 2022

     

    Si è chiuso giovedì 5 maggio il Bando 2022 di Fondazione AriSLA  per il finanziamento di nuovi progetti di ricerca sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica, grave malattia neurodegenerativa che compromette le funzioni vitali di chi viene colpito e che solo in Italia interessa circa 6000 persone.

    "Le tante candidature ricevute quest’anno, complessivamente 85 – sottolinea il Presidente di AriSLA, Mario Melazzini ci confermano il forte interesse della comunità scientifica italiana a studiare la SLA e a impegnarsi per trovare nuove soluzioni terapeutiche. Adesso si avvia il processo di selezione che punta a identificare i migliori tra i progetti presentati, nelle aree di ricerca di base, preclinica e clinica osservazionale, e quali siano meritevoli di finanziamento, valutandone l’innovatività e la capacità di produrre risultati tangibili. Vogliamo consentire agli studi più brillanti di essere sviluppati, affinché possano contribuire ad accrescere le conoscenze dei meccanismi che portano all’insorgenza della malattia e identificare potenziali approcci terapeutici che forniscano risposte concrete al bisogno di cura dei pazienti”.

    CHI POTEVA PARTECIPARE AL BANDO - Potevano partecipare al Bando i ricercatori di Università italiane e di Istituti di ricerca pubblici e privati italiani non profit.

    LE AREE DI FINANZIAMENTO - Il Bando AriSLA 2022 ha previsto la possibilità di presentare “Pilot Grant” o “Full Grant”. I primi sono studi monocentrici che hanno l’obiettivo di sperimentare idee particolarmente innovative e raccogliere le evidenze preliminari per confermarne la validità.  I “Full Grant” sono progetti che sviluppano ambiti di studio promettenti e già fondati su solide basi preliminari e possono essere anche in collaborazione tra diversi centri. Entrambe le categorie di progetti potevano applicare nelle aree di ricerca di base, preclinica o clinica osservazionale.

    LA DURATA E IL BUDGET DEI PROGETTI - Il Bando 2022 prevedeva per i “Pilot grant” una durata massima di 12 mesi ed un finanziamento fino ad un massimo di 60.000 euro, mentre per i “Full grant”, con una durata massima di 36 mesi, si potranno ottenere fondi fino ad un massimo di 240.000 euro.

    LE MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE - Le proposte potevano essere presentate fino al 5 maggio 2022, attraverso la piattaforma online accessibile anche tramite il sito www.arisla.org.

    IL PROCESSO DI VALUTAZIONE - Il processo di selezione delle proposte viene affidato ad una commissione scientifica composta da un panel di esperti internazionali che valuteranno i lavori in forma anonima ed indipendente, così da assicurare trasparenza, oggettività e valorizzazione del merito scientifico. Questa modalità adottata da AriSLA è in linea con i migliori standard delle agenzie che finanziano ricerca scientifica. La conclusione del processo di valutazione è prevista entro la fine del 2022.

    LA CAMPAGNA 5X1000 CONTRIBUIRA’ AL SUPPORTO DEI PROGETTI FINANZIATI CON IL NUOVO BANDO - In questi giorni è iniziata anche la campagna 5X1000 di Fondazione AriSLA, che costituisce per l’ente non profit una fondamentale risorsa per dare continuità alla ricerca scientifica sulla SLA. Anche le donazioni raccolte con il 5X1000 contribuiranno a sostenere i ricercatori che verranno selezionati con il Bando AriSLA 2022.

    Per destinare il 5X1000 ad AriSLA è sufficiente apporre la propria firma nella dichiarazione dei redditi nel riquadro riservato a “Finanziamento della ricerca scientifica e della Università” o a “Finanziamento della ricerca sanitaria” e inserire il codice fiscale di Fondazione Italiana di Ricerca per la SLA 97511040152. 

     

    Qui di seguito i documenti relativi al Bando AriSLA 2022. Per ogni informazione gli uffici di AriSLA sono a disposizione dei ricercatori alla mail bandi@arisla.org.

    Per rimanere sempre aggiornato in merito alle attività della Fondazione iscriviti alla Newsletter.

     

    Read more link text

    Online il materiale presentato al Webinar 'Science communication:an opportunity for scientists'

     

    E' consultabile il materiale presentato in occasione del Webinar 'Science communication:an opportunity for scientists' promosso da Fondazione AriSLA, che si è tenuto lo scorso 7 aprile.

    Il seminario, condotto dalla dott.ssa Tiziana Zaffino dell'ufficio comunicazione di Fondazione AriSLA in collaborazione con la dott.ssa Anna Maria Zaccheddu, divulgatore scientifico presso Fondazione Telethon, ha offerto un momento di discussione sulle modalità per costruire una comunicazione efficace per divulgare i contenuti scientifici ad un pubblico generalista.

    Sono stati illustrati i principali strumenti di comunicazione utilizzati, evidenziando gli aspetti più favorevoli e i rischi che le differenti strategie possono comportare.

    CONSULTA QUI LA PRESENTAZIONE

     

     

    Read more link text

    Studio finanziato da AriSLA identifica geni alterati dalla proteina TDP-43 in pazienti SLA

    Il risultato, pubblicato su Nature’s Communications Biology, è stato ottenuto dal gruppo di ricerca guidato da Emanuele Buratti del Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologia (ICGEB) di Trieste

     

    Milano, 13 aprile 2022 – Nuovi passi in avanti nella conoscenza dei meccanismi patologici alla base della SLA compiuti grazie al progetto di ricerca ‘PathensTDP’, finanziato da Fondazione AriSLA e coordinato da Emanuele Buratti del Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologia (ICGEB) di Trieste.

    Lo studio, i cui risultati sono stati recentemente pubblicati su Nature’s Communications Biology, si è posto l’obiettivo di valutare come si comporti la proteina TDP-43 in cellule muscolari e neuronali di persone con SLA e in un modello murino. È infatti noto che nella quasi totalità dei pazienti con SLA e in circa il 50% di quelli affetti da Demenza Frontotemporale (FTD) sono presenti aggregati anomali di TDP-43. Recentemente, è stato osservato che si ritrova aggregata anche in numerosi pazienti affetti da una miopatia particolare, chiamata Miosite da Corpi Inclusi (MCI).

    Questa proteina è in grado di regolare l’espressione di un gran numero di geni. In questo studio il gruppo di ricerca ha valutato le somiglianze e le differenze nell’espressione dei geni regolati da TDP-43 in diversi tessuti (muscoli e neuroni), sia umani che di modelli murini, nelle tre diverse patologie, per identificare quali siano coinvolti nello sviluppo della malattia.

    L’utilizzo di una banca dati americana, il consorzio Target ALS-NYGC, che contiene profili di espressione genica in centinaia di pazienti affetti da SLA e Demenza Frontotemporale, e una collaborazione con diversi Ospedali italiani per i campioni di MCI, ha permesso di identificare un numero di geni effettivamente alterati nel cervello e nei muscoli di pazienti affetti da queste tre malattie, alcuni comuni, altri specifici per i diversi tipi cellulari analizzati.

    “Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti grazie a questo studio – afferma il coordinatore del progetto, Emanuele Buratti – che ci ha inoltre consentito di raccogliere informazioni utili su come le alterazioni della proteina TDP-43 possano avere effetti diversi a seconda del tessuto preso in esame. Un ulteriore dato da tenere in considerazione per lo sviluppo di eventuali terapie contro la SLA basate su questa proteina”.

    Read more link text

    Aperte iscrizioni a webinar 'Science communication: an opportunity for scientists'

    E' possibile iscriversi al secondo seminario promosso quest'anno da Fondazione AriSLA e aperto ai ricercatori con focus su 'Science communication: an opportunity for scientists'.

    Il webinar, programmato per giovedì 7 aprile 2022 con inizio alle ore 14.00, sarà condotto dall'ufficio comunicazione di Fondazione AriSLA in collaborazione con la dott.ssa Anna Maria Zaccheddu, divulgatore scientifico presso Fondazione Telethon. L'incontro si pone come momento di discussione con i ricercatori riguardo alle modalità di costruzione di una comunicazione efficace per divulgare i contenuti scientifici ad un pubblico generalista.

    Gli argomenti trattati riguarderanno il processo della comunicazione e gli attori coinvolti, con in prima linea il ricercatore, e i principali strumenti da utilizzare. Saranno evidenziati gli aspetti più favorevoli e i rischi che le differenti strategie di comunicazione comportano e le difficoltà che possono emergere nelle diverse situazioni.  

    Il webinar, che ha una durata complessiva di un'ora, prevede uno spazio aperto alla discussione tra i partecipanti sui temi precedentemente esposti.

    Per procedere all’iscrizione gratuita al Webinar cliccare qui. 

    Al seguente link è disponibile l’informativa trattamento dati eventi AriSLA.

     

     

     

    Read more link text

    Online il materiale presentato al Webinar 'AriSLA Call for projects: how to write an effective grant application'

    E' consultabile il materiale presentato in occasione del Webinar 'AriSLA Call for projects: how to write an effective grant application' promosso da Fondazione AriSLA, che si è tenuto lo scorso 7 aprile marzo.

    Il seminario si è rivolto in particolare ai giovani ricercatori interessati a sottomettere il proprio progetto di ricerca al Bando AriSLA. Oltre ad illustrare il processo di revisione condotto da AriSLA, il seminario ha fornito suggerimenti pratici, evidenziando le criticità maggiori che vengono tipicamente segnalate dai revisori riguardo alle application. 

    CONSULTA QUI LA PRESENTAZIONE

     

     

    Read more link text

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, che permettono di tenere traccia dell’utilizzo dei siti Web da parte dell’utente e rendere più facile la navigazione. Per ulteriori informazioni, consultare la nostra Cookies policy. Cliccando sul pulsante ACCETTO l'utente acconsente all'uso dei cookies da parte del sito AriSLA. ACCETTO