• it
  • en

La Fondazione

AriSLA, Fondazione Italiana di ricerca per la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) è tra i principali enti no profit presenti in Italia e in Europa che ha come finalità istituzionale il sostegno alla ricerca scientifica di eccellenza sulla SLA con l’obiettivo di “aggredire” in modo efficace questa gravissima malattia che solo in Italia coinvolge circa 6000 persone e di cui non esiste una cura efficace.

AriSLA nasce nel dicembre del 2008 per volontà di soggetti di eccellenza in campo scientifico e filantropico quali A.I.S.L.A. Onlus – Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, Fondazione Cariplo, Fondazione Telethon e Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus.

La nostra mission è mirata a rendere più incisivi ed efficaci gli investimenti e le opportunità nella ricerca sulla SLA, coordinando progetti e ricercatori per ottimizzare le risorse e sostenere il rapido trasferimento dei risultati scientifici alla pratica clinica.

Siamo impegnati a coordinare e promuovere i progetti di ricerca finanziati e selezionati attraverso un processo di valutazione basato sui più consolidati e trasparenti criteri di peer-review, grazie ai quali viene dato valore alle idee progettuali considerate di eccellenza scientifica. Ci impegniamo al fine di costituire un punto di riferimento riconoscibile e attivo per tutta la comunità scientifica impegnata nella lotta alla SLA, svolgendo la funzione di catalizzatore e motore della ricerca su questa malattia nel nostro Paese.

Supportiamo la ricerca in settori diversi ma complementari: i finanziamenti coinvolgono la Ricerca di Base, la Ricerca Traslazionale, la Ricerca Clinica e la Ricerca Tecnologica. Tra le principali linee di  ricerca sviluppate con il nostro sostegno vi sono: l’identificazione delle cause genetiche della SLA; gli studi sul meccanismo alla base dell’insorgenza della malattia; la ricerca di nuovi biomarcatori per la prognosi e la diagnosi precoce; la ricerca di nuovi approcci terapeutici preclinici su modelli in vitro e in vivo di malattia; gli studi clinici per la sperimentazione di nuovi trattamenti farmacologici; la progettazione di strumenti a supporto della vita quotidiana e di ausili elettronici altamente tecnologici per la comunicazione e la motricità.

Dal 2008 ad oggi sono stati investiti in attività di ricerca  oltre 11,5 milioni euro, finanziando 120 gruppi di ricerca e oltre 250 ricercatori su tutto il territorio nazionale.

Sono stati finanziati complessivamente 72 progetti di ricerca scientifica:

  • 47 progetti di ricerca di base
  • 14 progetti di ricerca traslazionale
  • 4 progetti di ricerca tecnologica
  • 7 progetti di ricerca clinica

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, che permettono di tenere traccia dell’utilizzo dei siti Web da parte dell’utente e rendere più facile la navigazione. Per ulteriori informazioni, consultare la nostra Cookies policy. Cliccando sul pulsante ACCETTO l'utente acconsente all'uso dei cookies da parte del sito AriSLA. ACCETTO