Regali solidali

Un dono ad un proprio caro, un amico e a chi vuoi bene si può trasformare in qualcosa di speciale e diventare uno strumento per sostenere la ricerca scientifica sulla SLA.

Per sapere come acquistare un regalo solidale, invia una mail a sostienici@arisla.org

L’arte al fianco della ricerca

Puoi scegliere uno dei bellissimi quadri che ci sono stati donati da artisti che vedono nell’arte una straordinaria opportunità di raggiungere obiettivi ambiziosi, come aiutare la ricerca a compiere nuovi passi in avanti.

Il connubio tra noi e l’arte è iniziato qualche anno fa: tra i primi a donare un’opera d’arte è stato l‘artista Aqua Aura, a cui siamo molto grati per averci donato l’opera ‘TheNet4’: un motoneurone, la cellula principalmente colpita dalla SLA, che riprende vita e fiorisce. Un racconto artistico che rappresenta in modo originale il nostro messaggio: la ricerca è speranza e la speranza è vita!

Altri artisti nel tempo si sono avvicinati alla nostra causa.

Tra questi, gli artisti dell’Associazione Artistico Culturale “Gruppo Sirio”, molto attiva sul territorio milanese. I quadri donati ritraggono scorci diversi della città di Milano, dai luoghi più conosciuti a quelli più nascosti, tutti accomunati dal desiderio di condividere la bellezza di posti unici e rappresentativi del capoluogo.

Libri che ci sostengono

È possibile contribuire ad aiutare la ricerca anche attraverso l’acquisto di libri speciali. Un gesto di grande generosità e di forte significato. Queste opere sono oggi disponibili per tutti coloro che, a seguito di una donazione, vogliono sostenere la nostra causa e contribuire a supportare il lavoro dei ricercatori impegnati a studiare e contrastare la SLA.

Mario Melazzini

Lo sguardo e la speranza

«Un lungo percorso di accettazione della malattia per diventare consapevoli del proprio limite, un limite però che non mi limita»

Gabriella Serravalle

Un calcio alla SLA. Marco Scelza: la mia storia

Anche la più terribile delle malattie, come è in effetti la SLA, non può cancellare una persona, il suo carattere, le emozioni, la sua storia familiare; anche se tutto viene inevitabilmente “toccato” dal male la vita mantiene un suo valore più alto e ogni giorno propone una sfida per confermare il proprio esserci per se stessi e per gli altri.

Massimiliano Spada

Matricola 264 storia di un Martinin

L’affascinante storia di Massimiliano Spada, che ha affrontato la ‘brutta bestia’ grazie all’amore della sua famiglia.

Pasqualino Cilona

Il principino e l’uccellino blu

Una favola ritrovata dopo 30 anni e trasformata in un libro dal figlio Nino, in ricordo di papà Pasqualino, autore della storia.

Francesco Canali e Claudio Rinaldi

La corsa della vita

12 anni fa Francesco Canali, malato di SLA dal 2004, ha partecipato alla maratona di Palm Beach, in Florida. Da lì inizia la sua corsa per la vita.

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti